Indennizzo di Mazda alla famiglia di un impiegato suicida

Mazda Motor è stata condannata a pagare un indennizzo di 63 milioni di yen ai familiari di un impiegato che si è suicidato nel 2007 per “troppo carico di lavoro”. La sentenza è stata stata stabilita dal tribunale di Kobe. Secondo i giudici, la casa automobilistica avrebbe dovuto valutare con attenzione le condizioni di salute del dipendente depresso. Così viene spiegata la sentenza: “Il lavoro svolto dalla vittima prima di suicidarsi era eccessivo sia da un punto di vista quantitativo che qualitativo e la decisione di togliersi la vota è attribuibile a questo”. (Fonte: DirettaNews.it)



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*