Marcia dei 100 spettri Hyakki Yagyo a Treviso

marcia dei 100 spettri

marcia dei 100 spettri

Marcia dei 100 spettri Hyakki Yagyo a Treviso

Sabato 1 luglio, alle ore 22:00, si svolgerà tra le vie e le piazze del centro storico di Treviso la Marcia dei 100 spettri Hyakki Yagyo (Partenza da Ikiya in Via San Nicolò 15). In tre anni i partecipanti alla marcia si sono triplicati e dopo il successo dell’edizione 2016, torna questo importante appuntamento.

Per chi ancora non la conoscesse, la Marcia dei 100 spettri è un evento fortemente legato al folklore giapponese, che prevede il coinvolgimento di almeno 100 persone, che per l’occasione prendono le sembianze di spettri, ma anche spiriti e demoni legati alle antiche leggende nipponiche.

Un’antica leggenda vuole infatti che ogni anno lo yōkai (spirito) Nurarihyon conduca tutti gli altri spettri attraverso le strade del Giappone in una notte d’estate. Chiunque s’imbatta in queste figure rischia di sparire, a meno che non si protegga con delle pergamene manoscritte.

Gli spettri sfileranno per il centro storico di Treviso, secondo un percorso studiato dagli organizzatori in modo da scoprire gli angoli meno noti della città. Durante tutta la marcia verranno narrate, da attori professionisti, le storie che hanno per protagonisti gli spettri e i demoni interpretati dai partecipanti. La sensazione della paura sarà ricorrente, ma si mixerà con l’entusiasmo di conoscere e approfondire una cultura tanto bella e antica come quella nipponica.

Per partecipare alla marcia è sufficiente iscriversi compilando il form che si trova sul sito www.nipponbashi.it. Per tutti i partecipanti sono a disposizione delle truccatrici professioniste, che hanno studiato i volti diversi personaggi delle leggende.

Ma quest’anno la Hyakki Yagyō riserva un’altra importante sorpresa: durante la marcia si svolgerà anche il tradizionale TORONAGASHI, il momento in cui ogni partecipante può lasciare scivolare sulle acque del fiume Botteniga la propria lanterna accesa, lasciandola defluire secondo la corrente. Attraverso questa pratica i desideri, anche quelli più improbabili possono realizzarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*