Akita: la razza del cane Hachiko

Akita

Akita

L’Akita è una razza giapponese di cani, diventata famosa per Hachiko, il cane di Shibuya. Gli Akita in genere vengono utilizzati per la guardia oppure per la caccia di grossi animali. La razza Akita in Giappone è considerata un portafortuna, tanto che statuine di questi cani vengono in genere regalate a neonati o a persone malate con l’augurio di buona salute e felicità. Inizialmente i cani Akita appartenevano soltanto a membri della Famiglia Reale o comunque persone che facevano parte dell’aristocrazia. Gli Akita sono stati importanti in America nel nel 1937 dalla scrittrice Helen Keller. In genere i maschi arrivano ad una altezza di 67 centimetri e ad un peso di 35/54 chili, mentre le femmine 60 centimetri e 30/45 chili. Allevare un Akita può non essere facile: questi cani possono essere aggressivi nei confronti delle persone che non conoscono o nei confronti degli altri cani. Ad ogni modo abituandoli fin da piccoli a frequentare estranei o altri cani non dovrebbero creare problemi. Gli Akita sono sicuramente dei cani fedeli (ed Hachiko è l’esempio più lampante!). Gli Akita vivono in media 10 anni.



6 pensieri su “Akita: la razza del cane Hachiko

  1. QUESTO SITO è BELLISSIMO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    (PER ME CHE MI PIACCIONO I CANI!!!!!!)

  2. E’ carino che riportiate la storia di Hachiko. Puo’ essere un’opportunità per insegnare ai ragazzi sia la fedeltà nei confronti dell’umanità che l’amore ed il rispetto per gli animali che sono preziosi e FEDELI compagni della nostra vita. Sono convinta che una buona educazione all’amore per gli animali non può che aiutare l’uomo, anche dal punto di vista psicologico.

  3. Ho smpre adorato ogni razza di cane ma questa è la mia preferita!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    QUESTO SITO è TROPPO BELLO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. IO AVEVO UN AKITA MA ADESSO è CRESCIUTO E L’O RIPORTATO DALLA SUA FAMIGLIA MA LO TERRò SEMPRE NEL MIO CUORE

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>