Wa: armonie giapponesi a Bologna

sakura komachi

Sakura-Komachi

Wa: armonie giapponesi, un appuntamento importante a Bologna con la musica giapponese. Giovedì 19 maggio alle ore 18.00, presso il Museo della Musica di Bologna, non perdete il concerto del gruppo Sakura-komachi di Tokyo, organizzato da Nipponica in collaborazione con l’Ambasciata del Giappone. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

Koto, shakuhachi, biwa, shamisen e altri affascinanti strumenti musicali della tradizione giapponese saranno protagonisti del concerto tenuto dall’ensemble Sakura-komachi, composto da sole musiciste donne che propongono un repertorio di musica tradizionale. Il gruppo è tra i più prestigiosi e rappresentativi del Giappone e ha già proposto i propri concerti in numerose piazze internazionali.

Il nome del gruppo deriva da “Sakura” (ciliegio), il fiore più amato dai giapponesi, e “Komachi”, un termine difficilmente traducibile che indica la massima idealizzazione della femminilità. Sul palco suonano i tipici strumenti della tradizione nipponica: il koto della scuola Ikuta, lo shakuhachi della scuola Tozan, il biwa della scuola Tsuruta e altri strumenti quali percussioni, flauti e lo shamisen.

La particolarità della loro musica è il risultato della contaminazione fra la musica tradizionale classica e il genere di musica Min’yō, cioè la canzone popolare, solitamente accompagnata dallo Shamisen e dal flauto Shinobue. A testimonianza ulteriore della contaminazione di generi che caratterizza l’ensemble, il loro brano-tema Sakura komachi è stato composto da Hyakkoku Hajime, un musicista e compositore pop molto conosciuto anche per aver scritto la musica per AKB48 e molte colonne sonore di varie serie di anime.

Il gruppo ha suonato a Firenze per la coppia di principi imperiali del Giappone in visita in Italia in occasione dei 150 anni delle relazioni diplomatiche tra i nostri Paesi. A Bologna il gruppo si esibirà al Museo della Musica, uno dei pochissimi luoghi cittadini visitati nei giorni scorsi dal Principe Akishino e consorte. L’evento rientra in “Nipponica 2016” e fa parte delle celebrazioni ufficiali del 150° Anniversario delle relazioni tra Giappone e Italia.

In occasione del concerto sarà possibile donare per la realizzazione dell’evento di beneficenza “Il Sole di Hiroshima” e si avrà in omaggio un calendario con 13 foto di Fosco Maraini.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>