Il Giappone attende la beatificazione di Ukon Takayama

La Chiesa giapponese attende con ansia la beatificazione di Ukon Takayama, signore feudale che si è convertito al Cristianesimo nel XVI secolo. Secondo i vescovi del Giappone, la beatificazione potrebbe arrivare nel 2015. Alla Congregazione per le cause dei santi è stata presentata una documentazione di 400 pagine. Takayama era nato nel 1552 nella Prefettura di Osaka. Dopo la conversione del padre, è stato battezzato col nome Giusto. Insieme al padre, Takayama ha contribuito alla conversione di molte persone, finché il Cristianesimo non è stato bandito come religione dall’Imperatore nel 1587. A quel punto Takayama è andato in esilio, guidando altri 300 cristiani fino a Manila. E’ morto il 4 febbraio 1615. Secondo padre Kawamura, che si occupa della causa di beatificazione: “Takayama non ha mai neanche pensato di barattare la sua fede con le ricchezze terrene e non si è mai fatto convincere a farlo. Ha vissuto la vita di un santo e continua con il suo esempio a incoraggiare tante persone anche oggi“. (Fonte: Il messaggero di S.Antonio)



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*